giovedì 3 settembre 2020

Uguale salario tra uomini e donne in ogni campo

Dopo l'uscita del Brasile dalla Coppa del Mondo femminile FIFA 2019, l'attaccante e leggenda brasiliana Marta Vieira da Silva ha trasmesso un messaggio appassionato alla prossima generazione, scrive Alana Glass.

"Questo è quello che chiedo a tutte le ragazze brasiliane", ha detto. "Il futuro del calcio femminile dipende da te per sopravvivere. Vuole di più. Si tratta di prendersi cura di te di più. È allenarsi di più. È essere pronte a giocare 90 minuti e in grado di giocare 30 minuti in più".

Parlando in campo con le lacrime agli occhi, Marta ha aggiunto: "Non ci sarà una Formiga per sempre, non ci sarà una Marta per sempre, non ci sarà una Cristiane. Pensa a quello che sto dicendo. Piangi a l'inizio così puoi sorridere alla fine. "

Sei volte giocatrice mondiale dell'anno, Marta ha segnato in cinque diverse Coppe del Mondo e detiene il record di capocannoniere di tutti i tempi nella storia dei tornei (maschili o femminili). Ma nonostante tutti i suoi risultati individuali, ciò per cui ha insistito è l'emancipazione femminile e l'uguaglianza nel calcio.

"Stiamo cercando di rappresentare le donne e mostrare come le donne possono svolgere qualsiasi tipo di ruolo", ha detto Marta dopo aver segnato il suo gol da record in Coppa del Mondo contro l'Italia. "Tutte le squadre qui, rappresentano tutte [donne]. Sia chiaro, questo non è solo nello sport."

Dopo aver lottato per l'uguaglianza su tutta la linea, forse la posizione di Marta sta finalmente dando i suoi frutti.

Mercoledì, oltre ad annunciare l'assunzione delle due nuove coordinatrici calcistiche femminili della Confederazione Calcio Brasiliana (CBF), Duda Luizelli e Aline Pellegrino, il presidente Rogério Caboclo ha annunciato che pagherà a donne e uomini lo stesso importo per rappresentare le squadre nazionali brasiliane.

“Da marzo di quest'anno, CBF ha dato un pari valore in termini di premi e tariffe giornaliere al calcio maschile e femminile. Cioè, i giocatori guadagnano la stessa cosa dei giocatori durante le chiamate. Quello che ricevono quotidianamente, anche le donne lo ricevono. Quello che guadagneranno conquistando o mettendo in scena le Olimpiadi del prossimo anno sarà lo stesso che avranno gli uomini ”, ha detto Caboclo.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento