mercoledì 15 aprile 2020

Proteggere i diritti delle donne durante il Coronavirus

È essenziale che le risposte dei governi delle Americhe – anche del resto del mondo - alla pandemia di COVID-19 prendano in considerazione i rischi specifici che le donne e le ragazze affrontano nell'attuale crisi e includano misure differenziate per garantire che la pandemia non aumenti la disuguaglianza esistente e la vulnerabilità, hanno affermato oggi Amnesty International, Women's Link Worldwide e International Planned Parenthood Federation / Western Hemisphere Region (IPPF / WHR).

Le organizzazioni hanno pubblicato oggi un rapporto con una serie di raccomandazioni ai governi che funge da tabella di marcia per l’esecutivo e le altre autorità pubbliche a livello nazionale e locale in termini di obblighi in materia di diritti umani per proteggere i diritti delle donne e delle ragazze durante pandemia.

“Le donne e le ragazze affrontano già i peggiori

tassi di violenza di genere, sessuale e domestica nel mondo e ora, nel contesto di COVID-19, il loro benessere è ancora più minacciato. I nostri governi devono agire con urgenza per evitare l'aumento della violenza di genere durante questa crisi e poi sradicarla per sempre ", ha affermato Erika Guevara-Rosas, direttore delle Americhe di Amnesty International.

“I servizi di salute sessuale e riproduttiva sono ormai fuori portata per molte donne e ragazze. Non possiamo permettere che ciò continui: contenere COVID-19 non è una scusa per abbandonarle, in effetti è un motivo per indicarle come priorità, "ha concluso Guevara-Rosas.

“È in momenti di crisi come quello che stiamo affrontando che le donne e le ragazze subiscono le maggiori violazioni dei loro diritti. Pertanto, ora più che uniformi, in quanto organizzazioni dobbiamo garantire che i loro diritti fondamentali e l'accesso alla giustizia siano rispettati e garantiti. Questo documento è una tabella di marcia per consentirci di svolgere questo lavoro di monitoraggio e patrocinio e richiedere che i governi rispettino i loro obblighi e mantengano il loro impegno per i diritti e la vita delle donne e delle ragazze durante la pandemia di COVID-19", ha affermato Viviana Waisman, presidente e CEO di Women's Link Worldwide.

“È quindi essenziale che, nel mezzo della pandemia di COVID-19, i servizi di salute sessuale e riproduttiva siano inclusi come servizi sanitari essenziali. Per raggiungere questo obiettivo, rimaniamo sempre più dedicati alla difesa dei diritti umani e alle nostre organizzazioni partner, per garantire che le donne e le ragazze abbiano accesso alle risorse e alle cure di cui hanno bisogno", ha affermato Giselle Carino, CEO e direttore regionale dell'Internazionale Federazione della Paternità pianificata / Regione dell'emisfero occidentale.

Per i media, il documento può essere utilizzato come un elenco di indicatori minimi per misurare le risposte del governo durante la pandemia in relazione ai loro obblighi nei confronti dei diritti delle donne e delle ragazze.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento