venerdì 24 aprile 2020

Altre donne leader nel mondo contro il Coronavirus

Le donne ora governano 18 paesi e 545 milioni di persone in tutto il mondo. Questo è il 7% della popolazione mondiale. (Esattamente la stessa percentuale, tra l'altro, delle donne amministratrici delegate nella classifica Fortune 500.) Dal Bangladesh e dall'Etiopia, alla Georgia e a Singapore, le donne stanno emergendo nella leadership politica in tutto il mondo. E questa crisi rivelatrice sta mostrando i loro talenti. Il mio ultimo post, scrive Avivah Wittenberg-Cox, che delineava le lezioni sulla gestione delle crisi da 7 paesi gestiti da donne è diventato virale ed è stato
letto da 7 milioni di persone (che cosa è il numero 7? Facciamolo aumentare un po '). Ecco un'introduzione a 8 esempi meno noti che meritano altrettanto di essere riconosciuti per i loro sforzi. Ricordate i loro nomi, stanno (ri) modellando il futuro.

Sia Singapore sotto il presidente Halima Yacob sia Hong Kong, in Cina, sotto la guida dell'amministratore delegato Carrie Lam, sono state ammirate a livello globale per il loro vantaggio iniziale ed estremamente efficace nel far fronte alla crisi. Ora Singapore si sta crogiolando con un colpo di frusta della seconda ondata, mentre Lam ha fatto meglio a stroncare la rinascita sul nascere. Culture e problematiche diverse in ogni paese significano che le risposte non saranno mai uguali. Impareremo meglio se impariamo insieme.
Ecco perché il presidente dell'Etiopia Sahle-Work Zewde (che riconosce il genere come la "questione più trasversale di qualsiasi altra questione"), si è unito al presidente Halima Yacob e ad altri leader nazionali (un gruppo equilibrato di 3 uomini e due donne) per scrivere un appello congiunto nel Financial Times per la cooperazione globale. "Siamo in grado di contenere e contrastare Covid-19 in modo più efficace", hanno scritto, "abbattendo le barriere che ostacolano lo scambio di conoscenze e la cooperazione. Crisi come queste tendono a far emergere il meglio e il peggio delle persone. È nostra responsabilità come leader incoraggiare il primo e contenere il secondo. "

La Georgia è stata lodata come una storia di successo nella lotta globale contro il coronavirus. Sotto la guida di Salome Zourabichvili, è stato tra i "primi paesi in Europa a prendere misure efficaci".

In Bolivia, la presidente ad interim Jeanine Añez è stata catapultata alla guida quando il presidente Morales è fuggito dal paese lo scorso novembre. Alcuni mesi dopo, stava bloccando il paese e approvando una serie di direttive dettagliate in una pagina Wikipedia dedicata al Coronavirus Bolivia. Finora, in un paese di quasi 12 milioni di persone in condizioni economiche incredibilmente difficili, i decessi sono stati finora limitati a 37 (dal 22 aprile).

Saara Kuugongelwa della Namibia ha dato la priorità alla preparazione ai rischi sanitari di emergenza l'anno scorso, molto prima che qualcuno iniziasse a parlare di Covid-19.

La nepalese Bhandari, che in precedenza ha approvato con successo un mandato per far sì che le donne costituiscano almeno un terzo del parlamento nepalese, ha concesso due mesi di stipendio al "Fondo per la prevenzione, il controllo e il trattamento delle infezioni da Coronavirus".

Questi leader sono la punta promettente di una valanga di talenti in attesa di essere scatenati sul mondo. Sono il nostro ritorno collettivo su un investimento intelligente, vecchio di 100 anni (ROI). Il bilanciamento di genere dei nostri sistemi politici ed economici è un buon uso dei frutti di uno dei trionfi dell'ingegno umano: l'uguaglianza. Le nostre differenze sono deliziose e di grande impatto. Dobbiamo riconoscerli, sfruttarli e usarli - ora! Potrebbero salvarci ancora.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento