giovedì 13 febbraio 2020

Per costruire la pace fermate la violenza sulle donne prima e dopo

Per un efficace sforzo nella costruzione della pace, gli Stati e le parti interessate devono affrontare le cause profonde della violenza di genere contro le donne prima, durante e dopo il conflitto, hanno dichiarato esperti ONU e regionali mentre l'Unione africana chiude la sessione dell'Assemblea sull'attuazione del suo progetto su ‘mettere a tacere le pistole’.

"Durante numerosi conflitti c'è un'esacerbazione della violenza di genere, in particolare l'uso della violenza sessuale contro donne e ragazze", ha dichiarato la piattaforma EDVAW (Eliminazione della discriminazione e della violenza contro le donne) nella sua dichiarazione congiunta. "Nonostante lo stupro sia spesso usato come strumento di guerra, le cause e le conseguenze di tale violenza di genere non sono ancora state completamente affrontate".

La discriminazione che le donne subiscono in tempi di conflitto o di pace deriva dai modelli più generali di disuguaglianza di genere e violenza nei loro confronti, hanno affermato. Pertanto, gli

sforzi per porre fine alla violenza di genere nei conflitti saranno efficaci solo attraverso un approccio olistico volto a eliminare la violenza contro le donne e la disuguaglianza di genere in generale.

"Un approccio di genere alla prevenzione dei conflitti deve includere misure per mettere a tacere le armi regolando il commercio e la circolazione delle armi, comprese le armi leggere, che potrebbero prevenire i femminicidi nel contesto postbellico", hanno aggiunto gli esperti.

Mentre il 2020 segna il 20° anniversario della risoluzione 1325 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, che chiede una maggiore partecipazione delle donne alla prevenzione dei conflitti e alla costruzione della pace, gli esperti hanno ricordato agli Stati che i modelli persistenti di discriminazione e violenza contro le donne impediscono la loro piena, equa e significativa partecipazione.

"Le iniziative dell'Agenda per le donne, la pace e la sicurezza dovrebbero includere l'eliminazione della violenza e delle molestie sessuali delle donne nella vita politica e pubblica, anche durante le elezioni", hanno affermato.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento