martedì 21 gennaio 2020

Molestie sulle donne: cosa comporta il silenzio

Non ascoltare l'esperienza delle donne riguardo agli abusi danneggia tutta la società.

È diventato un triste rituale tra le donne, afferma la scrittrice Jaclyn Friedman. Appena ci sono notizie di un'altra sparatoria di massa, aspettiamo di ascoltare l'inevitabile approfondimento sulla storia delle donne ferite dallo omicida. (Il tiratore è sempre un uomo.) A volte è stato violento con sua madre o sua nonna. Più spesso, i rapporti della polizia rivelano la sua vicenda personale di abusi sulla sua ragazza o sua moglie.

Ma quasi sempre ha praticato violenza su una donna molto prima di pianificare il suo massacro, e entro un giorno dall’attentato condividiamo questa storia con un dolore impotente,

chiedendoci ancora e ancora, cosa ci vorrà per prendere sul serio la vita delle donne? Se prendessimo sul serio la vita delle donne, se gli uomini che abusano delle donne nelle loro vite dovessero affrontare qualsiasi tipo di conseguenze reali, le persone che ci accingiamo a seppellire sarebbero vive oggi?

Questa è una domanda complicata, intricata con la politica delle armi e il nostro fallito sistema di giustizia penale. Ma la realtà fondamentale rimane dura: è impossibile contenere la sofferenza che deriva dallo sconto e dall'incredulità delle donne.

Se ci rifiutassimo di accettare la sofferenza quotidiana di donne e ragazze per mano di uomini che affermano di amarle, avremmo una politica che rimuove le pistole dai maltrattatori e assicureremmo che ciò funzionasse nella pratica. E avremmo molte meno morti. Punto
.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento