martedì 14 gennaio 2020

Iniziativa contro l'oppressione delle donne in Sudan

Lo scorso lunedì, la “No to Women Oppression Initiative” ha aperto ufficialmente la sua prima filiale nel Kordofan occidentale, in Sudan.

Ihsan Fagiri, l'ideatrice a capo dell'iniziativa, ha

riferito a Radio Dabanga di Babanusa che la scelta è stata avviata dalle attiviste del Kordofan occidentale.

L'iniziativa ha trovato una grande risposta tra gli abitanti della città, ha detto.

L'organizzazione per i diritti delle donne sta pianificando di aprire filiali in tutti gli stati del Sudan, a partire da quelli che hanno assistito per anni a conflitti armati, "perché le donne in queste aree hanno subito molte discriminazioni".

Buseina Hammad, rappresentante delle donne di Babanusa ha sottolineato la loro serietà nel voler realizzare le loro aspirazioni sotto l'attuale governo di transizione.

"Le donne hanno subito ogni forma di discriminazione e violenza, ufficialmente e socialmente", ha dichiarato. "Durante la sentenza del regime di Al Bashir, le donne hanno subito una grave oppressione che ha paralizzato il loro sviluppo".

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento